Sabato, 29 aprile 2017 - ORE:01:11

Noah: una versione per nulla fedele alla storia ma non per questo meno godibile

noah

noah

Noah di Aronofsky è tutt’altro che un film aderente alla storia

Avevo sentito diversi pareri discordi sull’ultimo film diretto da Darren Aronofsky, non uno qualunque quindi, ma il regista di The Black Swan (Il Cigno Nero) come dell’ormai film cult Requiem for a Dream, sicché, mentre mio malgrado guardavo annoiato la partita tra Olanda e Costarica in una bar all’aperto, sperando in una debacle degli Olandesi, debacle che è poi fortunatamente e puntualmente arrivata alla partita seguente, facendo due chiacchiere con un amico per ingannare il tempo, mi sono reso conto che avevo completamente snobbato questo film, ignorando anche che il regista fosse il buon Aronofsky.

Mi sono subito messo in pari volendo dare una chance a questo nuovo lavoro del regista di Brooklyn, seppur devo ammettere che alcune delle critiche lette in giro per il web sono purtroppo fondate.

Non mi è tuttavia chiaro quale fosse l’obiettivo del regista, e ancor di più quale fosse il risultato che si aspettavano quelli della produzione dopo aver affidato un film del genere a Aronofsky, ma per contro, posso dire che almeno a livello di intrattenimento il film non è affatto male e non ci si annoia praticamente mai.

La storia riprende quella di Noè ovviamente, ma lo fa a livello davvero vago inserendo personaggi mai esistiti, e cambiando elementi importantissimi, tanto che, ecco il mio primo verdetto, se state considerando di vedere Noah perché siete stati fan dei film storici alla Ben Hur (per fare un nome, ma ce ne sarebbero altri), allora sicuramente meglio evitare con cura.

Se invece vorrete soprassedere sulla storia, che ripeto è davvero imbastardita, e cercare di condividere un punto di vista ben diverso da quello classico Ecco qualche ragione per la quale potreste decidere di dedicare due orette alla visione di questa pellicola, senza poi dovervene pentire.

Il cast innanzitutto è davvero ottimo, spiccano 3 nomi di livello, Russell Crowe, Jennifer Connelly e Anthony Hopkins, tutti grandi attori capaci di cambiare la sorti di un film, accompagnati anche da Emma Watson, Logan Lerman e Ray Winstone che al loro cospetto di certo non sfigurano.

noe

emma

Gli effetti speciali sono un altro asso nella manica del film di Aronofsky, d’altronde molte delle critiche negative erano proprio rivolte al fatto che l’atmosfera del film è più vicina ai grandi blockbusters d’azione e di combattimento piuttosto che a un film storico, come questo Noah, almeno teoricamente, doveva essere per molti.

locAnche per questo, a livello visivo, il film Noah è certamente godibile, presentando, grazie alla mano del regista, una versione davvero cupa e tetra dei fatti, ma non per questo meno affascinante. Altro punto a favore è sicuramente la caratterizzazione del buon Noè che ho trovato interessante e anche forse più veritiera rispetto ala versione che tutti conosciamo. Qui Russel Crowe dà il suo meglio presentandoci un uomo burbero, intransigente, a volte quasi cattivo e mai domo, disposto a tutto, pur di poter accogliere la richiesta ricevuta da Dio di salvare gli animali in modo che tutta l’umanità, colpevole e peccatrice, sia spazzata via, per poter poi favorire un nuovo inizio. Non mancano quindi scene violente, tetre, che rendono questo film non certo adatto a famiglie e bimbetti vari.

Infine a livello di intrattenimento il film mi è parso davvero ottimo, con scene che vi assicuro sono costruite così bene da mettervi in tensione, una tensione davvero palpabile specialmente nei momenti in cui l’arca viene attaccata dagli peccatori, che cercheranno di guadagnare un posto per salvarsi la vita.

In conclusione Noah di certo non è un capolavoro che passerà agli annali, e posso dire che mi sarei aspettato di più da Aronofsky, ma al contempo, se dimenticate il lavoro del regista americano, e sopratutto se siete pronti a immergervi in una versione a dir poco “innovativa” con la quale viene presentata la storia di Noè, potreste comunque passare due ore piacevoli.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 4 minutes, 5 seconds
Scrivi la tua opinione


  • Ti potrebbe interessare

  • Link che ci piacciono

    Copy to clipboard Update my DFP setup
  • Leggi qui

  • Consigliato

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.