Mercoledi, 13 dicembre 2017 - ORE:15:54

Il lato positivo, per una corretta filosofia di vita

Il lato positivo

Il lato positivo

Smartwatch free

“La senti? Questa è emozione”.

Sono passati otto mesi da quando Patrick ha aggredito l’amante di sua moglie, e da quel momento la sua vita è cambiata: prima in una clinica per colpa del suo bipolarismo, riesce a convincere il tribunale che è pronto per uscire e reiniziare a vivere la sua vita. È da quel preciso istante che comincia il suo cammino verso la riconquista della moglie e la ricerca di benessere interiore che gli permetta di convivere con la propria malattia. Questo percorso sarà più volte sconvolto dai molteplici personaggi che fanno parte della sua vita, a partire dal padre scommettitore e dal fratello con cui non ha mai legato fino ad arrivare a Tiffany, giovane vedova con problemi di sesso.

Il lato positivo

lato-positivo

Un film che nasce da una storia qualunque

Il lato positivo (in inglese Silver Linings Playbook) si presenta come una film che vuole raccontare una storia, ma in realtà riesce a fare molto di più. Questo film infatti racconta l’anima di un uomo divisa tra pazzia, amore, desiderio e solitudine. Chi di noi non ha mai vissuto un grande dolore? Chi di noi non ha mai avuto voglia in quel preciso istante di distruggere tutto e di lasciarsi andare? È da questa domanda che inizia il proprio film il regista David O. Russel, che ci dimostra come le persone possano prima sopravvivere e poi vivere anche quando hanno dei problemi, che non tutto è da buttare.

3 interpretazioni da incorniciare

Accanto ad una storia dal profondo contenuto vi sono poi tre interpretazioni fenomenali da parte di Bradley Cooper (nella parte di Patrick Solitano, meglio noto come “Pat”), Robert De Niro (nella parte di Patrick Solitano Senior) e sopratutto Jennifer Lawrence (nella parte di Tiffany Maxwell), che è stata premiata nella notte degli Oscar come miglio attrice protagonista. Proprio la famosissima accademia di Los Angeles è stata la migliore pubblicità per questo film, viste la ben otto nominations che ha ricevuto il film.

latopositivoillatopositivo

Una pellicola che deve il suo successo alla pura espressione di sentimento, gioia e dolore

Dal punto di vista tecnico questa pellicola ci dimostra che il cinema di spessore non è finito, e che non solo i Kolossal sono in grado di spingere le persone al cinema: infatti questo film, costato solamente 21 milioni di dollari, ne ha già guadagnati più di 200. In definitiva questo film mescola dei grandi attori ad una storia che ha un finale già scritto ma il cui svolgimento è clamorosamente entusiasmante, divertente e toccante. É sicuramente indicato per tutte quelle persone che vogliono capire cosa c’è davvero dietro quel dolore che molte volte ci sembra la vita, che vogliono arrivare all’excelsior, alla capacità di trasformare in bellezza tutto quello che ci circonda.

il-lato-positivo-locandinaIl lato positivo: la ricetta perfetta per uscire da una crisi innamorandosi di nuovo

E’ proprio testualmente il lato positivo l’aspetto determinante in tutto lo svolgimento del film. Non sarebbe la prima volta se ci fermassimo a constatare tutti gli aspetti negativi della proprio vita quando la situazione volge al peggio. Invece questo film detta una vera e propria regola di vita, una ricetta pratica per superare le difficoltà giorno dopo giorno cercando sempre di vedere quei piccoli dettagli che possono fare della propria esistenza qualcosa di migliorabile. Si veda per esempio il tema del sostegno familiare, ma anche il pesante sforzo di dover ammettere di avere dei problemi da risolvere. E quale migliore cura per fasciarsi le ferite dovute ad un amore ormai perduto? Trovare quell’amore che ti meriti di più accettandoti con tutte le controindicazioni del caso.

Quindi in definitiva il film non è soltanto un percorso di guarigione, ma anche un percorso con un fine ben preciso: innamorarsi ancora una volta.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 48 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.