Domenica, 23 luglio 2017 - ORE:04:35

I sogni segreti di Walter Mitty

I sogni segreti di Walter Mitty

I sogni segreti di Walter Mitty

Walter Mitty è il dirigente dell’archivio negativi di un magazine, Life, che vive in maniera passiva da quando il lavoro, gli obblighi e l’omologazione sono entrati nella sua vita, rifugiandosi spessissimo nel suo immaginario. Questo fa di lui un bersaglio facile per gli squali del menagement e per i tagli al personale che questi stanno effettuando in vista di un accorpamento. Per salvare il suo posto e quello della collega di cui è segretamente innamorato, Walter dovrà partire più volte per avventure straordinarie.

Niente di nuovo: è comunque un remake

Il film è un rifacimento del poco noto Sogni Proibiti, film del 1947 che si rifaceva al racconto di James Thurber del 1939. I diritti del film hanno fatto il giro di un po’ tutte le più grandi case cinematografiche americane dal 1994 in poi e vari attori furono proposti come nuovi Walter Mitty (abbiamo Owen Wilson, Jim Carrey e addirittura Scarlett Johansson), ma nel 2011 il ruolo fu affidato definitivamente a Ben Stiller che, successivamente, si propose anche per la regia.

scene film walter mitty

Tecnicamente, il film non è così interessante come ci si aspetta

L’universo immaginario del protagonista non è colorato e fantasioso, fa piuttosto da specchio alle frustrazioni di un uomo medio qualunque grazie a sequenze abbastanza trash e violente. Per il resto, è girato come una qualsiasi commedia americana, in maniera piuttosto banale; solo alcuni movimenti di macchina sono assolutamente sbagliati, troppo veloci e confusionali, mentre le riprese in Islanda e Groenlandia sono state scelte in maniera giusta e riescono a dar valore a quelle ambientazioni mozzafiato.

Gli effetti speciali sono nella norma, ciò significa che non sono esagerati e quindi troppo pretenziosi. Diciamo che è un bene, certe volte, non esagerare e porre in primo piano altre esigenze come i vari personaggi che lui incontra durante il suo viaggio, le esperienze che vive con questi e le verità che pian piano apprende riguardo la propria vita. Il personaggio più importante è quello che lui inseguirà per tutto il film, interpretato da Sean Penn , e che si rivelerà essere non un idolo, ma solo ciò che Walter sarebbe diventato se non si fosse lasciato schiacciare dai doveri e avesse scelto la strada giusta, seppur più tortuosa, al bivio che impone la società a tutti ad una certa età.

Ogni momento serio del film viene sedato dall’effetto comicità

La storia d’amore che spinge il protagonista nelle sue avventure è molto tenera, ma è un po’ ridicolizzata dalla necessità del regista di sdrammatizzare qualsiasi situazione. In realtà tutta la pellicola è intrisa di momenti seri sdrammatizzati inutilmente, per questo è un po’ deludente e quasi inopportuna, piena di battutine non necessarie e cliché (per non definirli veri e propri pregiudizi culturali) comici sfruttati male.

scene film walter mitty

Ben Stiller e l’interpretazione di Walter Mitty

locandina walter mittyIl viaggio che il protagonista affronta lo segna anche fisicamente, tanto che alla fine Walter sarà quasi irriconoscibilmente ringiovanito e più sicuro di sé. Probabilmente il film sarebbe stato più convincente se interpretato da qualcuno di più serio, non legato indissolubilmente alla sua fama di comico, e che riuscisse a reggere il confronto con Sean Penn che appare in una sola scena, ma si manifesta in tutto il film come presenza superiore e mistica confermando suo immenso fascino e talento.

Se Forrest Gump ci ha commossi e convinti che la parola strano abbia anche accezioni positive, I sogni segreti di Walter Mitty ci insegna che prendere sul serio ciò che gli altri pensano va solo a discapito di ciò che pensiamo di noi stessi e ci priva della possibilità di realizzarci.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 53 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.