Giovedi, 21 settembre 2017 - ORE:08:50

Addio a Robin Williams, vulcanico ed eclettico artista

robbin williams

Robin Williams

Si è spento ieri nella sua villa a Los Angeles il sessantatreenne Robin Williams

celeberrimo  attore dal talento cristallino e dal carattere vulcanico ed esuberante. Sempre col sorriso sul volto, Robin ultimamente si era mostrato sempre di meno al pubblico ed aveva ridotto drasticamente pure la sua mole di lavoro, partecipando a pochissime pellicole e serie tv. Qualcuno diceva che era semplicemente un periodo no, ma qualcun altro aveva invece intravisto che il sorriso di Williams sembrava ora nascondere un’amarezza di fondo sempre più difficile da celare.

I medici hanno dichiarato che la morte è sopraggiunta per asfissia e lo spettro della depressione sembra aleggiare pure su questa morte illustre. Il sospetto di un altro suicidio dovuto a questo cancro dell’anima come è accaduto poco tempo fa ad un altro idolo come Philip Seymour Hoffman ad ora pare l’ipotesi più concreta, ma che rende ancor più dolorosa questa scomparsa. Contro questo male purtroppo spesso non bastano né le cure, né l’amore di parenti ed amici che si sentono impotenti come chi ne è affetto. Nel caso di Williams poi affetto come molti non sanno da bipolarismo la lotta deve essere stata ancor più estenuante ed alla fine lo ho visto uscire sconfitto.

La carriera di Robin Williams è  stata straordinaria  perché sin da giovanissimo il suo formidabile talento gli ha permesso di lavorare coi più grandi attori e registi degli ultimi quarant’anni. Arrivato alla notorietà a fine 70 interpretando il buffo alieno Mork della serie Mork e Mindy, spin off di Happy Days, Robin è stato poi il professor John Keating nello stupendo L’Attimo fuggente, Peter Pan in Hook, il medico clown Patch Adams nell’omonimo film, Alan Parrish nel divertentissmo Jumanji, la voce del Genio di Aladdin e il diabolico Walter Finch in Insomnia. Ma questi sono sono solo alcuni esempi della straordinaria filmografia di Williams che ha recitato con attori come De Niro, Pacino, Bridges, Hoffman ed è stato diretto da registi quali Cristopher Nolan, Steven Spielberg, Barry Levinson, Terry Gilliam, ecc…

La verità è che cercare di descrivere efficacemente una carriera come quella di Robin non è possibile perchè qualsiasi cosa si possa scrivere risulta riduttiva. Robin Williams è stato un attore capace di farci ridere, piangere, sognare e pure spaventare, regalandoci emozioni uniche nei film che lo vedevano coinvolto. Sicuramente in questi giorni si parlerà anche di Williams uomo e della sua vita fatte di luci (la beneficenza, gli spettacoli per le truppe in medio oriente e l’amicizia fraterna con Christopher Reeve) e di tante ombre ( i tre divorzi, i problemi con alcol e droghe e il bipolarismo) ma di questo sinceramente a me non interessa. Quello che so è che io come tanti altri sono cresciuto con i suoi film e con lui se ne va un frammento d’infanzia. Restano però dei ricordi bellissimi ed un’eredità filmica importantissima. Grazie Robin per tutto quello che ci hai dato.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 7 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.