Mercoledi, 28 giugno 2017 - ORE:21:02

Sherlock Holmes: Gioco di Ombre

Sherlock Holmes

Sherlock Holmes

Recensione – Sherlock Holmes 2

A distanza di due anni Sherlock Holmes ritorna più accattivante che mai, una sceneggiatura ricca e molto più ampia rispetto al precedente capitolo, dove l’azione era circoscritta quasi esclusivamente nei sobborghi di Londra. In questo nuovo sequel la sceneggiatura varia dall’Inghilterra alla Francia, per poi condurci prima in Germania ed infine in Svizzera. Insomma un vero tour dell’ europa nord continentale. . (alias Sherlock Holmes) spalleggiato dal famoso attore inglese Jude law (alias Watson)  non fallisce nemmeno in questa pellicola, piena di brio e azione. Anche in questo film fanno da padroni i monologhi interiori in cui il protagonista cerca di calcolare l’imprevedibilità delle mosse del nemico, nel tentativo di anticiparle.

Ma veniamo alla trama:

Dopo essere stato in un certo senso fregato da Moriarty, un geniale professore di matematica e al contempo un potente signore del crimine, Sherlock cerca di indagare sulle mosse di questo fantomatico nemico. Sul piano dell’arguzia e dell’intelligenza Moriarty ed Holmes si equivalgono, fatta eccezione per il fatto che il primo non si fa scrupoli per ottenere ciò che vuole. Nel frattempo Watson sta per convogliare a nozze con la sua futura moglie Mary. Sherlock teme di dover perdere per sempre il suo fidato amico, ma l’imminente pericolo di dover veder scatenata una vera e propria guerra mondiale, farà tornare insieme i due amici che si vedranno costretti ad impedire che ciò avvenga. La loro nuova avventura sarà osteggiata dal fratello di Sherlock Mycroft (Stephen Fry) e la zingara Sim (Noomi Rapace).

Sin dai primi minuti notiamo che Gioco di Ombre non risulta fresco e innovativo come il primo capitolo della saga, ciò nonostante  rimane un film in grado di regalare tanta emozione e imprevidibilità, questo anche grazie alla magistrale interpretazione di Robert Downey Jr., che come sempre regala momenti di divertimento e genialità sopra le righe.  Anche Jude Law ci mette del suo, e in effetti i suoi dialoghi con Sherlock strappano molte risate di gusto.

Tornando alla trama, il loro indagare porterà Holmes e Watson fuori Londra, precisamente in mezzo agli attentati terroristici all’Opera di Parigi e nel cuore della foresta tedesca, dove vengono fabbricate armi per imbastire una guerra a carattere mondiale.

Sicuramente un ottimo film e molto seguito a livello internazionale, visti i risultati degli incassi che lo danno sicuramente per vincente a fine 2011. La Warner Bros ha sicuramente ottenuto un’ottima risposta con la produzione di questo film e si attende un nuovo sequel.

In conclusione, se vogliamo muovere qualche critica specifica al personagio di Holmes, possiamo solo sospettare che sia troppo perfetto. Ma d’altronde lo stesso Doyle in “The Adventure of the Speckled Band” aveva dipindo Holmes come un “personaggio dalle doti fisiche e mentali superiori agli esseri umani”. Percui possiamo dire che tutto sommato la descrizione del personaggio fatta nel film non si distacca poi così tanto dall’idea letteraria.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 19 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.